New fashion designers/Collections|Made with milk



I met the italian brand Made with milk for the first time last february in Milan, at White fair, during SS 2011 fashion week.
Among aseptic stands, useless experimentalisms and excessive fashion games I found a oasis of peace and elegance at Made with milk’s stand.
The two designers received me in their little corner made by milk fiber, old pictures and a neverending friendship.
Behind Made with milk there are Chiara Pochetti and Vera Facchetti.
Neither Chiara nor Vera studied fashion or design, but an impeccable taste and a bold nose for the right innovations brought them to the creation of Made with milk.
The name holds all the sweetness and the beauty of a brand wich is characterized by the use of milk fiber.
Made with milk’s creations are jewels of a delicate sophistication, a little bit preppy, a little bit nostalgic, wich mix softness with perfect cuts and enrichments made by folds and ruches.
The soft colors are rarely broken up by darker shades and it’s easy to gather that the aim is to remain in the ranks of anything made with milk.
So, pink becomes a strawberry frappé, brown becomes milk chocolate and cream covers little dresses wich smell like the sweetest winter.
The most tender and childlike milk shades are revisited in an extremely feminine and contemporary perspective wich eliminates any mawkish note and leave beautiful creations without excess and worthy of the best ready to wear catwalks.
In the pictures, the FW 2011/2012 collection.
//
Il primo incontro con il brand Made with milk l’ho avuto lo scorso febbraio a Milano alla fiera White, durante la Settimana della Moda.
Tra stand asettici, proposte di sperimentalismi vacui e giochi di moda esageratamente provocatori, un’oasi di pace e di eleganza.
Le due designer, meravigliose e raffinate donne di classe, mi hanno accolta nel loro angolino fatto di fibra di latte, vecchie fotografie ed un’amicizia infinita.
Dietro a Made with milk, Chiara Pochetti e Vera Facchetti.
Nessuna delle due viene da studi di moda e design, ma un gusto impeccabile ed uno spiccato fiuto per la giusta innovazione, le hanno portate a far nascere Made with milk.
Il nome racchiude tutta la dolcezza e la bellezza di un marchio che fa dell’uso della fibra di latte il principale pilastro e segno di riconoscimento.
Le creazioni Made with milk sono gioiellini di delicata raffinatezza, un po’ preppy, un po’ nostalgiche, che mescolano morbidezze a tagli perfetti e ad arricchimenti fatti di pieghe e ruches.
I colori tenui sono raramente interrotti da toni più scuri e si evince con chiarezza l’intento delle due stiliste di restare nei ranghi di tutto ciò che è fatto con il latte. 
E’ così dunque che il rosa diventa un frappé alla fragola, il marrone diventa cioccolato al latte e la panna si gusta in abitini che profumano dell’inverno più dolce.
Le sfumature più tenere ed infantili del latte, sono riviste in un’ottica estremamente femminile e contemporanea che toglie ogni possibile nota stucchevole, lasciando solo delle creazioni avulse da eccessi e degne delle migliori passerelle di prêt-à-porter.
Nelle immagini, la collezione AI 2011/2012.


3 comments:

L'armadio del delitto said...

Una collezione al mio gusto! Molto interessante questo concetto del latte: bisognava pensarci, e il risultato è davvero bello!

Arstcrylique Mode said...

Sì l'idea è veramente carina ed interessante, il mood retrò della collezione poi conquista!

Sara Ottavia C.

Daniela said...

mi piace, sia la collezione che il concept alla base.