Books|La Parisienne di Inès de la Fressange



Circa due settimane fa camminavo per le vie della città con la mia adorabile e chic zia, alla ricerca di nuovi gioielli del fashion design per il mio guardaroba, quando sono incappata nel libro dell’ex musa di Chanel Inès de la Fressange.
Era da un po’ di tempo che ne sentivo parlare e mi aveva molto incuriosita.
Entriamo in una libreria del centro città e ci dirigiamo come due fulmini al reparto di arte, moda, design.
Sfogliamo libri, cerchiamo volumi di fotografia, ammiriamo le immagini della monografia su Kenzo, spulciamo vecchi volumi sul costume teatrale (io ovviamente mi perdo qualche istante alla ricerca di nuove detective stories, sono proprio un’inguaribile giallista!).
Poi ad un certo punto, lo vediamo; con quella copertina rossa e oro essenziale nella sua eleganza,  La Parisienne, Guida allo chic di Inès de la Fressange e Sophie Gaget.
I colori rosso e oro, come saggiamente ha notato Georges Banu riguardo ai teatri all’italiana di fine ‘700 (La Scala di Milano, per intenderci), sono i colori che rappresentano la metamorfosi.
In questo caso parliamo di metamorfosi da amanti dello chic e della raffinatezza a vere e proprie portatrici sane del gene del buon gusto, quello vero.
Torno a casa con questo magnifico regalo stretto tra le mani, nella trepidante attesa di scoprire quali pillole di saggezza francese riuscirà a regalarmi.
Complice qualche gene parigino, molti viaggi nella Ville Lumière, una buona conoscenza della lingua francese ed una passione per i croissant, mi sono sempre sentita estremamente affine alla cultura parigina, tanto da spingere le amiche a definire la mia una “vita in francese” (lo stesso nome del blog la dice lunga).
Ma veniamo al libro della splendida de la Fressange.
I consigli, semplici, pratici, utili, si snodano con estrema facilità accompagnati da divertenti illustrazioni della stessa autrice.
Nessuna traccia del tanto chiacchierato snobismo parigino, ma classe e raffinatezza nella più pura semplicità.
I capitoli si dividono tra consigli di stile, trucco, cura di sé e della propria casa, e vere e proprie guide allo shopping e alla vita nella città più femminile di sempre.
Utilissimi anche i consigli per i viaggi in aereo, momento in cui spesso la classe resta a terra (magari lo leggessero quelli che si ostinano a non lavarsi prima di volare e a quelli che viaggiano già con il costume da bagno addosso).
La piccola guida allo chic di Inès de la Fressange, ha superato a pieni voti la selezione di Arstcrylique Mode e si aggiudica uno dei posti più alti tra le guide allo stile, superando senza dubbio The little black book of style di Nina Garcia, carino e raffinato, ma piuttosto banale e scontato rispetto a La Parisienne (non ho amato per niente la sezione di  The little black book of style delle borse da avere, dove inserisce la Speedy di Vuitton e la Jackie O’ di Gucci e poi dice che si devono evitare i modelli più inflazionati!).
Anche la grafica da scrapbook mi ha conquistata, le fotografie fintamente attaccate alle pagine da una puntatrice danno un’immagine da diario che lo rende ancora più fresco e candidamente chic.
Un libro da tenere sempre in vista, da rileggere nei momenti di insicurezza e dubbio e da portarsi dietro quando si fa shopping, per tenere a mente che essere belle e sofisticate non sempre dipende da un tacco 12.














Potete acquistare online il libro sul sito della casa editrice L'Ippocampo, cliccate qui.


Thanks for reading,
with love.
Sara Ottavia C.

8 comments:

Naima Amarilli said...

L'avevo adocchiato anche io... ma sai che mi hai convinto a prenderlo? Tra l'altro mi sa che la deliziosa modella degli scatti è proprio la figlia di Inès...

(In quanto al tuo blog, sono proprio contenta di averlo scoperto, ha proprio questa franscesità chic che mi piace molto)



http://giocodidonne.blogspot.com/

Arstcrylique said...

Sono contenta!Credimi, secondo me merita proprio, è ben fatto e si vede che dietro c'è una donna che conosce l'eleganza!
Sì la modella è la splendida figlia di Inès.
Grazie mille per i complimenti al blog, spero continuerai a seguirmi e di non deluderti :)

Sara Ottavia C.

Greta Miliani said...

Ho scoperto il tuo blog grazie a paperblog e ho deciso di seguirti perché mi piace molto come scrivi, le immagini che pubblichi e anche il tocco chic che sembri dare a qualunque cosa.
Questo è uno dei libri che ho in mente di comprare. Mi hai fugato ogni dubbio...lo acquisterò di sicuro!

Buona giornata, a presto
www.inmodaveritas.com

Arstcrylique said...

Ciao Greta, grazie per il tuo delizioso commento, mi ha fatto molto piacere!
A presto :)

Sara Ottavia C.

Giuliana said...

Anche io l'ho comprato da poco. Devo dire che fino a metà libro ero entusiasta. Però non mi è piaciuta l'altra metà dedicata solo a Parigi, ai negozi, ai marchi. Insomma mi sembra più una guida della città che non una guida di stile. Ripeto la prima parte mi piace molto, ma avrei voluto molto di più di 100 pagine dedicate a sponsor di negozi e ristoranti..

Arstcrylique said...

E' vero, la parte dedicata a Parigi è piuttosto corposa, ma a me invece è piaciuta, proprio perché l'intero libro è incentrato sulla città (il titolo stesso lo dice), e quindi una buona parte dedicata a consigli su come vivere da vera parigina la Ville Lumière a parer mio è la ciliegina sulla torta.
Io lo trovo perfetto così com'è, poi, sono gusti :)

Sara Ottavia C.

RUE DU PLAISIR said...

L'ho regalato alla mia mamma la settimana scorsa e non vedo l'ora di sfogliarlo...
Le immagini che hai pubblicato mi fanno letteralmente impazzire!
Un abbraccio
E.

Anonymous said...

l'idea era carina, peccato per tutta la pubblicità a marche, nomi ecc
non potevano fare una guida e basta? mah