Gender Bender '10-"A corpo libero"+"Pour tout l'or du monde"


Le due performance presentate ieri sera al teatro Arena del Sole di Bologna 
"A corpo libero" di Silvia Gribaudi e "Pour tout l'or du monde" di Olivier Dubois 
avevano come comune denominatore il senso di inadeguatezza e la ricerca di una via per combatterlo.
In "A corpo libero" la danzatrice e coreografa torinese Silvia Gribaudi, sola, al centro della scena, 
racconta col suo corpo i problemi di una donna che lotta contro i propri limiti, per superarli scegliendo la strada dell'autoironia.
Inutile dire che ho riso dall'inizio alla fine, e mi sono quasi commossa, 
grazie alla semplicità e alla bravura di questa artista che è riuscita a narrare in neanche trenta minuti l'intero universo di paranoie, manie e ansie che assalgono il 90% della popolazione umana.
Un vestito troppo stretto, gambe non proprio perfette, addominali non scolpiti, che da acerrimi nemici diventano armi di seduzione ed incanto.
Perfetto anche il disegno luci che dialoga dall'inizio alla fine con la performance della danzatrice.
In "Pour tout l'or du monde" invece, il danzatore francese Olivier Dubois 
analizza profondamente il ruolo del danzatore e la sua figura di venditore di sogni e seduzioni.
Il danzatore alle prese col tentativo di interpretare il classicissimo balletto "Il lago dei cigni"
non riuscendoci, causa il perenne conflitto con il proprio corpo, non certo da danzatore coreutico, 
finisce per scatenarsi in una divertentissima e persino sexy lap dance.
Non vi dico niente sulla sua finale interpretazione della morte del cigno, perché è semplicemente da vedere, favolosa e originalissima a dire poco.

Pollice super alzato finora per la selezione di Gender Bender nella sezione teatro e danza.
Non vedo l'ora di vedere le prossime performance!


ì

2 comments:

Polienne said...

Can't understand a word of what you're saying but I wanted to say that I absolutely LOVE your header!

Arstcrylique said...

ahaha,I'm sorry you can't understand!I use to translate in english all of my posts,but these last ones are too long to be translated.
Thank you dear!